Texas Originals

John Avery Lomax

23 settembre 1867–26 gennaio 1948

Folklorista John Lomax trascorso la sua vita raccogliendo canzoni. Secondo uno scrittore, Lomax avrebbe trovato la musica tra ” carri chuck, sugli argini e ferrovie, nei saloni, chiese, e penitenziari del Sud e sud-ovest.”

L’impegno per tutta la vita di John Lomax nel preservare il canto popolare è iniziato quando ha ascoltato per la prima volta le ballate da cowboy vicino al Chisholm Trail nella contea di Bosque, in Texas.

Si è laureato presso l’Università del Texas nel 1897 e in seguito ha frequentato l’Università di Harvard.

Il primo libro di Lomax, Cowboy Songs, fu pubblicato nel 1910 e introdusse standard come ” Home on the Range.”I suoi libri successivi ampliarono la collezione per includere canzoni prison più spirituals afroamericani e blues. Lomax era affascinato dalle canzoni e dal folklore di quei gruppi ai margini della società americana.

John Lomax e suo figlio Alan registrarono migliaia di canzoni e contribuirono a lanciare le carriere musicali di Muddy Waters, Woody Guthrie, Jelly Roll Morton e un detenuto della Louisiana chiamato Huddie Ledbetter, più comunemente noto come Leadbelly.

Sebbene i primi studiosi considerassero generalmente la musica popolare come una tradizione immutabile, Lomax dimostrò il suo processo creativo. Ha evidenziato come le canzoni secolari diventassero nuove storie americane mentre i cantanti aggiungevano versi extra, melodie diverse e nuovi colpi di scena.

Alla sua morte nel 1948, il New York Times citò il poeta Walt Whitman: “Se qualcuno l’ha mai fatto, John Lomax ha davvero sentito l’America cantare.”

Per saperne di più su John Avery Lomax

Lomax collezionò canzoni popolari americane in una varietà di libri, tra cui Cowboy Songs and Other Frontier Ballads (1910), Songs of the Cattle Trail and Cow Camp (1919) e American Ballads and Folk Songs (con son Alan Lomax, 1934). L’Associazione per l’equità culturale ha un elenco completo.

Nel 1909, Lomax fondò la Texas Folklore Society insieme al professor Leonidas Payne dell’Università del Texas ad Austin. La società rimane attiva e si dedica alla raccolta, conservazione e condivisione del folklore del Texas e del sud-ovest.

The John and Ruby Lomax 1939 Southern States Recording Trip è una collezione etnografica multiformata presso la Biblioteca del Congresso che comprende quasi settecento registrazioni sonore, oltre a note sul campo, giubbotti antiproiettile e altri manoscritti che documentano un viaggio di tre mesi, 6.502 miglia attraverso gli Stati Uniti meridionali. A partire da Port Aransas il 31 marzo 1939 e terminando alla Biblioteca del Congresso il 14 giugno 1939, Lomax e sua moglie Ruby Terrill Lomax registrarono circa venticinque ore di musica popolare da più di trecento artisti.

The John Avery Lomax Family Papers, 1842, 1853-1986, sono tenuti dal Dolph Briscoe Center for American History presso l’Università del Texas a Austin. I documenti contengono corrispondenza, testi di canzoni, musica, produzioni letterarie, diari e registri, album, file classificati, documenti finanziari, fotografie, registrazioni fonografiche, nastri audio e ritagli di giornali e riviste, tutti relativi alla vita e alla carriera di Lomax.

Bibliografia selezionata

“Un collezionista leggendario.”New York Times, 23 luglio 2002.

Abrahams, Roger D. “Il signor Lomax incontra il professor Kittredge.”Journal of Folklore Research 37 (2000): 99-118.

Christgau, Robert. “Tradizione popolare.”New York Times, 10 dicembre 2000.

Filene, Benjamin. “Il nostro paese canto: John e Alan Lomax, Leadbelly, e la costruzione del passato americano.”American Quarterly 43 (1991): 602-624.

Gard, Wayne, “John Avery Lomax.”In The Handbook of Texas Music, a cura di Roy Barkley. Austin: Texas State Historical Association, 2003.

Gard, Wayne. “Lomax, John Avery.”Manuale del Texas online. Accesso al 21 luglio 2014.

Gioia, Ted. “The Big Roundup: John Lomax vagava per l’Occidente, raccogliendo canzoni classiche dell’era dei cowboy.”The American Scholar 74 (2005): 101-111.

Hartman, Gary. La storia della musica del Texas. College Station: Texas A & M University Press, 2008.

Hirsch, Jerrold. “Modernity, Nostalgia, and Southern Folklore Studies: The Case of John Lomax.”Journal of American Folklore 105 (1992): 183-207.

“J. A. Lomax, Ha raccolto le nostre canzoni popolari, 80.”Times di New York, 27 gennaio 1948.

Lomax, John A. Avventure di un cacciatore di ballate. New York: Hafner Publishing Company, 1971; reprint, The Macmillan Company, 1947.

Millstein, Gilbert. “Molto buona notte.”Times di New York, 15 ottobre 1950.

Porterfield, Nolan. “John Lomax and Texas: Roots of a Career.”Negli angoli del Texas. Denton: University of North Texas Press, 1993.

Porterfield, Nolan. Ultimo Cavaliere: La vita e i tempi di John A. Lomax. Urbana: University of Illinois Press, 1996.

Reynolds, Horace. “Raccogliere il nostro Canto popolare vivente.”Times di New York, 2 marzo 1947.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.