Qlabieno

Quinto Atio Labieno, figlio di Tito Labieno (legato di Cesare in Gallia), servì sotto Cassio Longino durante la guerra civile. Quinto Labieno fu inviato come ambasciatore per assicurarsi il sostegno dei Parti contro Antonio e Ottaviano. Alla fine Labieno unì le forze con i Parti e invase la Spagna nel 40 AC. Dopo aver sconfitto l’esercito romano ad Apamea, catturò Antiochia, uccise Saxa in Cilicia e invase la maggior parte dell’Asia Minore. Durante un contrattacco nel 39 a. C. Labieno fu ucciso e le forze romane riconquistarono l’Asia Minore.

Mentre era alleato con i Parti contro le forze imperiali, una zecca che viaggiava con Labieno batté monete recanti la legenda al dritto Q. LABIENVS PARTICVS IMP – il titolo Partico indica la posizione di Labieno come alleato partico. Queste monete erano usate per pagare i suoi soldati.

Obv. Labienus rivolto a destra, Q. LABIENVS PARTICVS IMP. Il ritratto è tipico romano e mostra i tratti magri e severi di un militare.
Rev. Una rappresentazione molto abile di un cavallo partico con una briglia e sella, arco caso e faretra attaccato alla sella. Rende omaggio alla famosa cavalleria partica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.