Nano-Scala di Lantanio Hexaboride (LaB6) – Controllo di Proprietà in Dipendenza dal Tipo di Produzione

Questo libro presenta l’influenza dei metodi di fabbricazione per ottica e fotografia-proprietà termiche di nano-LaB6. Le nanoparticelle (NPs) sono state prodotte tramite fresatura a sfere a funzionamento continuo o tecnologia al plasma ad induzione. Mentre diversi processi di macinazione per LaB6 sono stati discussi anche utilizzando glicole etilenico (EG) e mezzi di macinazione ZrO2 in lavori precedenti, la tecnologia al plasma scaled-up presenta una nuova possibilità di ottenere NPS con rese elevate e distribuzione dimensionale ristretta. Nel nostro lavoro, NPs < 100 nm sono ottenuti mediante esperimenti di macinazione utilizzando etanolo, 1-metossi-2-propanolo e glicole etilenico. Inoltre, il cambiamento dei parametri di macinazione è stato studiato intensamente. Rispetto agli NPS fresati, i nano-LaB6 in elevata purezza sono ottenuti dalla tecnologia al plasma e mostrano differenze di colore, morfologia (UHR-FESEM), comportamento di assorbimento e dimensione dei cristalliti (raggi X). Acrilato terminato starPEG (poli glicole etilenico) è stato utilizzato come una rete ad alta reticolato dopo polimerizzazione UV in situ per stabilizzare NPs in modo omogeneo. Abbiamo anche impostato l’attenzione sulle proprietà di conversione foto-termica delle dispersioni LaB6 in glicole etilenico, cioè la trasformazione dell’energia fotonica assorbita in calore e la distribuzione della temperatura attorno al punto laser che sono caratterizzati da una telecamera IR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.