Laura Miller mira per il distretto di Dallas 13 seat-Texas Jewish Post

Foto: Courtesy Laura Miller
Laura Miller con il marito Steve Wolens e figli, da sinistra, Lily, Max e Alex.

Di James Russellspeciale al TJP

Sia come sindaco, consigliera o giornalista investigativo, Laura Miller non ha mai evitato di assumere Dallas City Hall. Ora, il due volte sopravvissuto al cancro al seno e il terzo sindaco ebreo di Dallas è il primo ex sindaco a correre per il Consiglio comunale di Dallas.
Questo è almeno secondo il dipendente della città che ha accettato i suoi documenti per il distretto del Consiglio comunale 13 due ore prima della scadenza del deposito del mese scorso. Per lo meno, sta correndo di nuovo per l’ufficio dopo 12 anni di vita privata, passando del tempo con suo marito, l’ex rappresentante statale Steve Wolens, un democratico, e guardando i suoi tre figli crescere.
Ha goduto la vita privata così tanto che prima ha chiesto potenziali sfidanti.
Ma hanno rifiutato.
“L’ultima cosa che pensavo di fare è correre”, ha detto.
Miller è stato eletto al consiglio comunale nel 1998 da Oak Cliff prima di eseguire una campagna di successo per il sindaco nel 2002. Ma ora sta correndo per il distretto di Dallas nord zig zagging attualmente rappresentato dalla consigliera Jennifer Staubach Gates, che ha rifiutato di candidarsi a sindaco. (Il sindaco Mike Rawlings è limitato a termine.) Potrebbe essere in corsa per un distretto diverso, in un ruolo diverso, e in una Dallas diversa da un decennio fa, ma è in esecuzione sulla stessa piattaforma delle sue precedenti campagne pro-quartiere e pro-infrastruttura. (“Polizia, parchi, piscine e buche”, come ha detto quando era sindaco.)
Vorrebbe davvero avere più tempo.
” Idealmente si otterrebbe cinque a sei mesi per eseguire una campagna. Ma invece otteniamo nove settimane”, ha detto.
Il distretto si estende da Central e Hillcrest, si tuffa in Lemmon e comprende Vickery Meadows.
“È un distretto vario”, ha detto.
“A differenza di correre per il sindaco”, che include una campagna su questioni importanti come la riforma delle pensioni a problemi di pane e burro come le buche,” correre per il consiglio ti dà una prospettiva diversa”, ha detto.
Ha comprato una casa nel distretto dopo essere stata eletta al posto più alto della città nel 2002. Si è poi trasferita nel distretto nel 2004, citando un lungo tragitto per i suoi figli per andare a scuola, molto meno da Oak Cliff al Municipio.
Anche dopo aver lasciato l’incarico, i suoi membri del consiglio hanno condiviso il suo approccio prudente allo sviluppo invadente.
“I membri del consiglio erano casa-centric,” ha detto. Molti di questi predecessori l’hanno approvata, tra cui tre dei predecessori di Gates Mitchell Rasansky, Donna Blumer e Sid Stahl.
“Ma negli ultimi sei anni, la consigliera Gates ha adottato l’approccio opposto”, ha detto. “Consente agli sviluppatori di archiviare casi di zonizzazione per tutto ciò che vogliono costruire, non importa quanto inappropriato o quanto un quartiere si opponga. Abbiamo avuto sei anni di combattimenti senza sosta tra proprietari di case e Municipio”, ha detto Miller. “Gates dirà continuamente alla gente che non ha deciso su un progetto, quindi i proprietari di case e gli sviluppatori combattono — a volte per anni — fino a quando i progetti non ottengono un voto del consiglio comunale. È estenuante e irrispettoso nei confronti dei proprietari di case. E ‘ per questo che mi candido.”
Un caso in particolare riguarda lo sviluppo denso appena a sud del Preston Center. I proprietari di case unifamiliari stanno spingendo indietro da quando St. Michael & All Angel Church su Douglas Avenue è entrato in un accordo di joint venture con Lincoln Property Company per costruire appartamenti hi-rise e una torre per uffici su terreni liberi accanto alla chiesa. Gli avversari hanno redatto una petizione e ha fatto segni cantiere chiedendo “Non più torri a Preston Center.”Chiedono invece di concentrarsi sull’alleggerimento della congestione del traffico.
Miller sottolinea che tali raccomandazioni-che fissano le esigenze di traffico e infrastrutture prima che venga approvato qualsiasi nuovo sviluppo — sono state delineate per la prima volta in una serie di raccomandazioni formulate nel Northwest Highway e Preston Road Area Plan. Il piano è stato sviluppato da un gruppo di proprietari di case e sviluppatori selezionati dal consigliere Gates e adottato all’unanimità dal Consiglio comunale di Dallas a gennaio 2017. Miller servito su quel pannello
L’opposizione di Miller non è quello di densità o di sviluppo da solo, ma lo sviluppo irresponsabile-che è, nuovo sviluppo senza riguardo alle esigenze infrastrutturali, percorribilità, design, spazio verde, strada e lato battute d’arresto cantiere e del paesaggio.
” Come possiamo sostenere i nostri quartieri più stabili senza linee guida di sviluppo di buon senso?”chiese. “La comunità merita una scelta su chi li rappresenta ora e un sano dibattito sul futuro del distretto.”
Il suo tesoriere della campagna Doug Deason, presidente di Deason Capital Services, ha accettato.
“Gli sviluppatori hanno avuto il sopravvento nel distretto 13 negli ultimi sei anni, e i proprietari di case e le piccole imprese sono stanchi del Municipio ignorando le loro richieste di aiuto”, ha detto.
Gates ha difeso il suo record quando gli è stato chiesto dei problemi di Miller.
“Ho un solido record di leader per le basi come strade, infrastrutture e polizia, ed è qui che mi concentro andando avanti”, ha detto Gates al Dallas Morning News. “Ecco perché ho scelto di candidarmi per la rielezione-per continuare a guidare per queste basi e per mantenere forti i nostri quartieri. Siamo sulla strada giusta e dobbiamo mantenere la rotta.”
Ma Miller ha detto che i potenziali edifici a più piani intorno al Preston Center non erano il suo unico problema.
“Ho notato a ovest di Midway, abbiamo bei quartieri ma non una buona vendita al dettaglio”, ha detto. Molti residenti devono andare ad est del Dallas North Tollway per fare acquisti per le basi. Le strade sono affollate di traffico in rapido movimento, gli attraversamenti dei marciapiedi sono inesistenti o non sicuri per i pedoni, e la suddivisione in zone ai bordi dei quartieri unifamiliari minaccia il loro carattere e tranquillità.”
“Molti di questi quartieri non hanno combattuto questi casi”, ha detto, ” perché quando i proprietari di case vogliono combattere, non sanno chi chiamare.”
Le sue altre questioni per l’esecuzione richiamano alla mente le sue altre priorità del sindaco: affrontare il crimine, i senzatetto e il morale della polizia e del fuoco.
I senzatetto sono una questione personale. Partecipa al progetto Ladder attraverso la sua sinagoga Shearith Israel.
Il concetto è semplice: 1.000 famiglie aiutano un senzatetto a raggiungere l’autosufficienza finanziariamente e socialmente. Lavorando con Il Bridge, un centro per senzatetto nel centro di Dallas, hanno aiutato con successo un uomo di 58 anni a trasferirsi nel suo appartamento. Ora si stanno preparando a lavorare con un secondo individuo, ancora da identificare.
Per Miller, il progetto può solo aiutare una persona alla volta. “Ma non possiamo fare nulla”, ha detto. “Il mio cuore è con questo progetto”, tanto quanto i suoi occhi sono tornati sul Municipio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.