La vita è fragile: sfrutta al meglio il tempo limitato

pittura di una donna triste la vita è fragile sfruttare al meglio il tempo che abbiamo

La vita è fragile. Tragedie, malattie e altri imprevisti sulla strada ce lo ricordano. Sfortunatamente, una lunga vita non è garantita. Alcuni di noi vivranno per essere cento mentre altri vivranno una frazione di quel tempo.

Sveglia

Riaggancio il telefono e guardo le immagini della mammografia sullo schermo del mio computer. Eccola proprio di fronte a me; un punto visibile che sembra diverso da tutti gli altri tessuti del seno. Un’area distorta e insolita che richiede una mammografia di follow-up, una compressione spot e un’ecografia.

” Potrebbe essere cancro?, “Mi chiedo. La mia mente corre e giuro che posso sentire il mio cuore battere nelle mie orecchie. La vita è fragile, lo so. Ho bisogno di un promemoria alle 9: 43 di martedì mattina?

La paura

La paura pura, pura e incontrollabile si lava su di me. Mi acceca. Un minuto sto controllando la mia segreteria telefonica e il prossimo sto lottando per riprendere fiato e trattenere le lacrime.

Quando faccio la doccia quella prima sera mi alzo e singhiozzo. Singhiozzi grandi e pesanti che mi costringono ad accovacciarmi nella vasca da bagno mentre il peso delle mie preoccupazioni preme il mio corpo a terra.

La parte logica del mio cervello continua a dire al lato emotivo di rilassarsi e calmarsi. Piango e poi mi fermo; scuotendo la testa con disgusto mentre il ragionamento cede il controllo alla paura e alla tristezza.

Ricordo tranquillamente a me stesso che non ho tutti i fatti. Come posso arrabbiarmi cosi ‘per una diagnosi che non e’ stata fatta? I risultati sono inconcludenti e nulla è definito. Nessuno ha detto che ho il cancro. Ripeto quel mantra centinaia di volte nella mia mente nei prossimi giorni.

La vita è fragile

vita fragile

Mi è stato semplicemente chiesto di tornare per una mammografia ripetuta. La maggior parte delle donne non si farebbe prendere dal panico dopo aver sentito quella notizia, ma il panico è esattamente quello che sto facendo.

Perché? Beh, sono gia ‘ stato dalla parte sbagliata delle statistiche mediche. Sono atterrato al pronto soccorso all’età di ventisette anni con un’embolia polmonare.

“Sei uno su un milione”, ha detto il mio chirurgo. Peccato che quelle quote non mi abbiano aiutato a vincere la lotteria. Invece sono stato controllato in ospedale e messo su una flebo di eparina. Sei mesi dopo stavo ancora cercando la causa. Il mio mistero medico sbalordì trentaquattro medici. Nessuno di loro riusciva a capire perché il mio corpo ha continuato a gettare coaguli di sangue che quasi mi ha ucciso più e più volte.

Da quel primo, quasi fatale giorno, ho lasciato vagare la mia mente verso i peggiori scenari possibili di fine vita. Il pensiero catastrofico si impadronisce di me e una volta che i pensieri pop nel mio cervello è difficile lasciarli andare.

All’inizio piango per l’ingiustizia di tutto questo. Mi dispiace per me stesso. Ho affrontato la mia giusta parte di problemi medici. Ho camminato lungo la strada solitaria della malattia invisibile e non voglio più avere a che fare con professionisti medici o un sistema medico fallito.

Tristezza

Temo per la mia vita e salute, ma è il pensiero dei miei figli che travolge le mie emozioni e rende completamente impossibile trattenere le mie lacrime. Ho così tante domande sulle loro vite future.

La mia morte contaminerebbe la loro visione di tutto ciò che è buono e giusto in questo mondo? Ricorderebbero le lezioni che ho insegnato loro finora nella vita? Col passare del tempo rimarranno gentili e premurosi? In che modo percorreranno i difficili sentieri della vita senza che due genitori li guidino?

Mio marito ricorderà loro di appoggiarsi l’un l’altro, di fare respiri profondi quando sono nervosi e di tenere una pietra di preoccupazione in tasca quando si sentono turbati?

Ripenso a tutti i miei momenti preferiti con loro e piango al pensiero di perdere i loro futuri highlight reels.

Rabbia

Vado a dormire quella notte e metto il mio telefono in un’altra stanza in modo da non poter cercare su Internet fatti e informazioni sul cancro al seno. Ascolto musica e faccio del mio meglio per andare alla deriva a dormire. La mattina dopo mi sveglio e inizio la mia routine come qualsiasi altro giorno normale.

Ma per qualche strana ragione, mentre mi vesto, la rabbia sale dal profondo. Sta ribollendo dentro di me in tutta la sua gloria. Non voglio sopportare il dolore delle malattie e dei trattamenti che potrebbero devastare il mio corpo. Voglio ogni prezioso secondo che posso ottenere su questa Terra e voglio che tutti siano sani. “Non è giusto”, grido silenziosamente.

Perché sono così arrabbiato? Non lo so esattamente, ma mentre mi preparo per iniziare la mia giornata comincio a rimuginare sul tempo sprecato. Penso alle persone e agli eventi che hanno sprecato la mia preziosa energia ed è allora che la immagino nella mia mente.

Persone tossiche e tempo sprecato

persone tossiche

Una donna che ha ripetutamente portato inutili drammi nel mio mondo. Se ho il cancro nel mio corpo è probabilmente a causa dello stress e degli oneri che questa persona ha posto sul mio cuore e sulla mia anima.

Ho perso il conto del numero di lotte che abbiamo avuto, il numero di volte che sono andato a dormire con dolori allo stomaco o svegliato con il mio cuore che batte. Quante risse ho avuto con i membri della famiglia a causa delle sue buffonate? Quante volte io e mio marito siamo rimasti svegli fino a tardi a discutere dei suoi giochi mentali?

Mi trovo adirato dal pensiero del tempo sprecato; i giorni, le settimane e i mesi che questa persona mi ha tolto. Sono scioccato dalla rabbia che bolle dentro di me. Il mio temperamento è in genere abbastanza calmo e persino carenato, quindi trovo i miei pensieri e sentimenti incredibilmente snervanti.

Faccio del mio meglio per spingere il risentimento fuori dalla mia mente. Decido che questa persona mi ha già preso troppo. Da questo momento in poi non le permetterò di prendere più.

Contentezza

Quando lascio i miei figli a scuola, la mia mente si è schiarita. Per un po ‘ riesco a mantenere la paura, la tristezza e la rabbia incombenti sullo sfondo. Sento pace e contentezza mentre tiro l’auto nel mio vialetto.

Otto anni fa ho scelto la gioia per il denaro per la prima volta in tutta la mia vita. Dopo la nascita del mio primo figlio ho lasciato il mio lavoro a sei cifre per diventare un genitore stay-at-home. Grazie al cielo ho passato quel tempo fuori da un cubicolo.

Ma sarò onesto. Sono avido. Voglio di piu’. Mentre contemplo la mia salute futura mi viene in mente una domanda: “Come posso avere ancora più tempo con quelli che amo?”

Qualche anno fa io e mio marito eravamo sull’orlo del divorzio. Il nostro rapporto era rotto e in frantumi. Ho fallito i nostri affari, poi abbiamo fallito l’un l’altro, ma abbiamo ricostruito le nostre vite in questi ultimi anni.

Sono grato per la nostra relazione e per la nostra capacità di riparare i cuori spezzati da quel momento.

Tranquillità finanziaria

Una notte, mentre guardavo la televisione, feci un annuncio a mio marito. “Se muoio, la tua futura moglie non potrà avere i miei soldi. Sono serio, ” gli dico. Poi comincio a ridere in modo incontrollabile.

“Cosa c’è di così divertente”, chiede. “Non riesco a smettere di immaginarmi ossessionato da questo posto se non rispetti”, gli dico.

“Sì, posso vederlo”, dice. “Non preoccuparti, darò i soldi ai bambini.”

“Beh, potrei perseguitarti comunque”, dico. Agito le mani e comincio a fare rumori spettrali.

Più tardi quella notte mi chiedo: “Ho apprezzato abbastanza la mia vita?”È bello avere un mucchio di soldi in banca per una vita lunga e sana, ma cosa succede se non vivo così a lungo? Forse avrei dovuto spendere più soldi.

Oh, chi sto prendendo in giro? So che le cose migliori della vita non possono essere acquistate. L’unica cosa che vorrei comprare è più tempo e sfortunatamente questa è l’unica cosa che i soldi non possono comprare.

Per fortuna, non ho problemi finanziari. Mio marito sa come accedere a tutti i nostri conti, pagare tutte le nostre bollette e gestire le nostre finanze. Siamo finanziariamente indipendenti, che certamente aiuta ad alleviare la mia mente.

C’è grande pace nel sapere che potrei lasciare questa Terra e, (finanziariamente parlando), nulla nella vita della mia famiglia avrebbe bisogno di cambiare.

Success

Questo mi ricorda che la mia definizione di successo non include i dati finanziari. In effetti, alla fine della giornata, il denaro non fornisce il massimo orgoglio. Sono orgoglioso del modo in cui ho scelto di vivere la mia vita. L’attenzione che ho posto su quelle cose che sono più importanti.

Sai che è la roba non monetaria che fornisce il più grande senso di realizzazione; superare ostacoli difficili, passare del tempo con i miei figli, mantenere relazioni, aiutare gli altri e provare gioia.

È impossibile non sentirsi grati per questa vita che ho avuto la fortuna di vivere finora.

La natura fragile della vita e del tempo

Ho iniziato questo post il giorno dopo aver ricevuto quella telefonata per una mammografia di follow-up. Per fortuna ho scoperto pochi giorni fa che i miei recenti test sono tutti chiari. Non ci sono segni di cancro in questo momento.

Da quando ho ricevuto quella notizia ho promesso di concentrarmi sulle cose che contano. Per usare questa esperienza come una sveglia, (per la seconda volta nella mia vita), che non dovrei dare la vita per scontata.

Come sfruttare al meglio il tempo limitato

 clessidra a corto di tempo. sfrutta al massimo il tempo limitato

Quindi ecco cosa farò.

In primo luogo, sto spendendo tempo di qualità con le persone che amo. Sto chiamando la mia mamma e papà più spesso e chiacchierando con loro, anche se ho una lunga lista di cose da fare. Mi sto ritagliando il tempo per stare con mio marito e mandare via i miei figli così posso davvero concentrarmi su di lui. Quando trascorro del tempo con i miei figli metto via il mio telefono e mi dedico pienamente al loro gioco.

Sto perseguendo la mia passione per la scrittura. Tengo un blocco note in macchina con me. Un vecchio stile penna e carta mi aiutano a cancellare i miei pensieri e catturare le mie parole. Sto anche ricercando lezioni di scrittura che posso prendere per migliorare il mio mestiere. Non ha più senso ritardare i miei sogni o le mie passioni.

Sto contando le mie benedizioni e riconoscendo tutti i modi in cui la mia vita è assolutamente incredibile. Quando mi trovo in una lunga fila al negozio di alimentari mi concentro sul fatto che posso stare fisicamente. Quando cammino fuori mi prendo un momento per sentire il caldo sole o per riconoscere le gocce di rugiada che si sono raccolte sul parabrezza della mia auto. Mi sto concentrando sulla gratitudine invece di brontolare e lamentarsi, che è molto più facile da fare.

Ho tagliato le persone tossiche dalla mia vita il più possibile. Limitare le mie interazioni alleggerirà il mio cuore e la mia anima. Non posso cambiare il passato, ma non ripeterò gli errori nel mio futuro. In realtà, mi rifiuto di guardare indietro alla mia vita e lasciare che la rabbia ribollire in me di nuovo. Nessuno dovrebbe essere gravato da quei sentimenti inaspettati e brutti quando si affronta una crisi medica. E ‘ stata di gran lunga la parte più scioccante di tutto questo calvario.

Sto anche facendo del mio meglio per lasciar andare i sentimenti negativi che circondano quelle persone tossiche. Quelle emozioni mi stanno ovviamente appesantendo. Invece, voglio concentrarmi sulla positività e sulla gioia. Voglio perdonare quelle persone che hanno portato un tale tumulto nella mia vita. Sembra necessario liberarmi dal dolore che hanno causato.

La mia speranza

Il mio recente spavento per la salute era assolutamente terrificante, ma forse avevo bisogno del ricordo non così gentile che la vita è fragile. Se non sto attento potrei facilmente passare attraverso i movimenti della vita quotidiana; senza pensare sprecare il tempo limitato che mi è stato concesso.

Spero di vivere una vita lunga e sana, ma la lunghezza non è importante quanto la qualità. Ogni mattina da questo punto in avanti prometto di chiedermi:

  • Come posso sfruttare al meglio questa vita fragile?
  • Come posso vivere la mia vita migliore ora?

Se ottengo solo una crepa in questa vita, è meglio che ne faccia una buona.

* * La prima parte di questa storia inizia qui: Una mammografia di follow – up:una chiamata inaspettata. Ho scritto questo post perché ho trovato molte informazioni tecniche su mammografie e test di follow-up, ma tutto ciò che ho letto era così incredibilmente clinico e tecnico. Volevo dare voce a tutte le donne là fuori che erano spaventate e in cerca di risposte come lo ero io.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.