9 Manny Pacquiao Citazioni sulla lotta nella tua vita

“Il fallimento è un’opzione qui. Se le cose non stanno fallendo, non stai innovando abbastanza.”

– Elon Musk

L’invenzione o la creazione è raramente facile. Questo è vero se stai innovando all’interno di un settore o reinventando te stesso.

Il tuo successo non è mai assicurato. La stragrande maggioranza del tempo, i vostri sforzi si svolgono invisibile e non sono mai pienamente apprezzato. Molte persone iniziano; alcuni scendono lungo la strada. La maggior parte raggiunge un minimo di successo e i loro livelli di unità fuori per ragioni comprensibili.

Alcuni più piccoli mantengono la rotta e continuano a spingere più avanti. Perché sembra che sia quello per cui sono nati. E perché spesso si sentono come se non avessero altra scelta che perseguire la loro vocazione.

In genere pensiamo che questo sia il regno di artisti, poeti, musicisti e intrattenitori. Lavorando per l ” amore di quello che fanno, e, eventualmente, per la possibilità di avere successo selvaggiamente. Ma è anche il regno di chiunque-insegnanti, ingegneri, meccanici o chef – che si mette sulla via della padronanza e lotta per mantenersi lì.

Manny Pacquiao è stato sulla via della padronanza per gran parte della sua vita. Ha fatto molta strada e ha alcune parole rilevanti per la lotta nella tua vita.

1. “Ricordo che da piccolo mangiavo un pasto al giorno e qualche volta dormivo per strada. Non lo dimenticherò mai, e mi ispira a combattere duramente, rimanere forte e ricordare tutte le persone del mio paese, cercando di ottenere il meglio per se stessi.”
Manny Pacquiao è cresciuto nelle Filippine e ha vissuto con la madre e cinque fratelli in estrema povertà. Ha lasciato casa a 14 anni e si è trasferito a Manila. Ha lottato. Vendeva ciambelle. La prima volta che ha combattuto ha fatto $1 e lo ha dato a sua madre.

Ha iniziato la sua carriera di pugile professionista quando aveva 16 anni. Pesando solo 98 libbre era sotto il requisito di peso, così ha caricato le sue tasche al peso-in.

2. “Volevo essere un campione del mondo.”
Quando i ragazzi della band U2 erano adolescenti, si riunivano per esercitarsi nella piccola cucina dei loro genitori e suonavano (male) canzoni dei Ramones. Il loro frontman Bono ha detto che anche quando erano bambini, pensavano di poter un giorno essere la migliore band del mondo.

Manny Pacquiao aveva un obiettivo apparentemente impossibile dal più improbabile degli inizi. Per qualche ragione, pensava di poter essere campione del mondo. Ha continuato a vincere dieci titoli mondiali.

3. “La vita è pensata per essere una sfida, perché le sfide ti fanno crescere.”

Vero. Esattamente.

4. “Tutti coloro che sono intorno a me sono il ponte per il mio successo, quindi sono tutti importanti.”
Qualunque sia il tuo percorso, ricorda che insieme ad anni di woodshedding, ci vuole un team di persone che lavorano insieme per effettuare il cambiamento. Il mito dell’inventore solitario, o il successo fatto da sé, è proprio questo.

5. “Sono solo una persona normale che crede che la vita sia semplice e mi piace una vita semplice.”
Ecco la cosa, siamo praticamente tutte “persone normali” e per di più, la vita è semplice. Questo non vuol dire che le persone non esaltano la loro importanza o si confondono con la complessità.

Fai del tuo meglio e fai del bene lungo la strada. Semplice.

6. “Posso essere un campione e anche un funzionario pubblico.”
Pacquiao sta scontando due mandati come membro del Congresso nelle Filippine.
7. “Mi considero uno studente di boxe, un filosofo per così dire, e la mia filosofia è continuare ad imparare.”
Imparare e crescere continuamente è necessario per rimanere competitivi. Questo è vero se si lavora è tessitura e jabbing, o tecnologia e business.
8. “La boxe non riguarda i tuoi sentimenti. Si tratta di prestazioni.”
Fare un grande lavoro è importante, ma lo è anche realizzare ciò che hai deciso di fare. Porta il tuo lavoro nel mondo. Soffri gli urti e le contusioni, impara ed evolvi. Questo è ciò che Steve Jobs intendeva quando ha detto ” Veri artisti nave.”

9. “È solo un gioco. A volte si vince, a volte si perde.”
Manny Pacquiano ha avuto quello che è stato probabilmente il più grande combattimento della sua vita il 2 maggio 2015 contro Floyd Mayweather. Pacquiano ha perso.

Alla fine, è un gioco. O è lavoro. E ‘quello che facciamo, non e’ quello che siamo.

Chi siamo? Figli o figlie, padri o madri, amici, vicini di casa, colleghi. Innovatori, uomini d’affari o artisti. E siamo alla prossima battaglia della nostra vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.